Mon09162019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: lunedì 16 settembre 2019
Sono le ore: 02:36
Back Prima Pagina

Calabria

Come previsto, il Governo boccia la nuova legge elettorale della Regione Calabria, a quando il ritorno alle urne per i calabresi?

  • PDF

Tutto procede come previsto e per come era inevitabile il Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro per gli affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, ha impugnato la nuova legge elettorale della Regione Calabria. Ci sarebbe da chiedersi se il consiglio regionale, maggioranza e minoranza compresa in nome dell'inciucio che da sempre governa la Calabria, non aspettavano altro con il recondito e nascosto desiderio di poter, in tal modo, posticipare le temute elezioni sino alla primavera del 2015.

Flai CGIL, Fai CISL, Uila Uil, “CALABRIA (al) VERDE” e Patto di Stabilità: rischio di rivolta sociale”

  • PDF

I sindacati confederali Gcil, Cisl e Uil, con una nota a firma di Adriano Savaia e Silvano Lanciano per la Flai CGIL, Mario Ammerata per la Fai Cisl e Antonio De Gregorio per la Uila Uil, intervengono sull'azienda regionale "Calabria Verde" che nonostante gli annunci e le grandi attese è già sinonimo di problematiche irrisolte che si trascinano fin da troppo tempo.

Il consigliere regionale Aurelio Chizzoniti interviene sull'invito rivolto dal Ministro Lanzetta ai consiglieri regionali del Pd di dimettersi

  • PDF

“In ordine alla singolare sortita del Ministro degli Affari Regionali Carmela Lanzetta, coraggiosamente disponibile a sacrificarsi a fare il ministro, transitando direttamente dalla farmacia di Monasterace a Palazzo Chigi senza la mediazione elettorale il cui contenuto è stato già autorevolmente stigmatizzato sul versante mediatico, soccorre l’eloquente brocardo: ‘medice cura te ipsum’.

La Presidente facente funzioni della Giunta Regionale, Antonella Stasi, sfida il Pd, "i consiglieri diano le dimissioni, lo facciano subito e lo facciano tutti"

  • PDF

L'arroganza di questa giunta regionale, triste epilogo di una legislatura nefasta per la Calabria e per i calabresi, non ha fine. Infatti la Presidente facente funzioni della Giunta Regionale, Antonella Stasi, fedelissima dell'ex Governatore Scopelliti, non solo continua ad affermare che questa maggioranza lavora per il bene dei calabresi e ci sarebbe da chiedersi cosa abbia fatto di buono per i calabresi finora ma giunge, addirittura, evidentemente sicura che non lo faranno mai, a sfidare i consiglieri regionali del Pd a dimettersi.

Regione Calabria, i consiglieri e tutto l'apparato del potere continua a lavorare per votare a maggio del 2015 ed i consiglieri regionali Pd ancora non si dimettono

  • PDF

Mentre la Calabria affonda sempre più nel baratro ed i calabresi vivono una crisi economica oramai insostenibile e sempre più profonda e mentre si continuano a perdere posti di lavoro e le famiglie disperate senza alcun reddito continuano ad aumentare nella navicella spaziale della Regione Calabria, i suoi abitanti, oramai lontani anni luce dal popolo calabrese e chiusi nelle loro ovattate stanze del potere continuano a vivere nei privilegi e nel potere come se nulla fosse, come se l'ex Governatore Scopelliti non si fosse mai dimesso con assessori regionali, che, nonostante le disavventure giudiziarie, non hanno avuto alcun ripensamento dimettendosi e persino i consiglieri regionali del Pd non sentono il bisogno di interrompere lo sfacelo di questa nefasta legislatura elettorale con l'unico gesto di dignità possibile, le dimissioni in massa.