Wed11132019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: mercoledì 13 novembre 2019
Sono le ore: 15:54
Back Politica Cgil, Cisl e Uil, "fallimento del piano di rientro in sanità e conseguenti aumenti fiscali, Scopelliti si dimetta"

Cgil, Cisl e Uil, "fallimento del piano di rientro in sanità e conseguenti aumenti fiscali, Scopelliti si dimetta"

  • PDF

Ennesimo flop del Governatore Scopelliti che nonostante la disinformazione sistematica portata avanti vantando risultati mai raggiunti è puntualmente smentito dai fatti. E sul mancato raggiungimento degli obiettivi del piano di rientro nella sanità intervengono i tre sindacati, Cgil, Cisl e Uil."Gli aumenti fiscali di Irpef (0.30%) e Irap (0.15%), imposti dai Ministeri per il  mancato raggiungimento degli obiettivi di bilancio sanitario  2012, sono un macigno che si abbatte sui redditi già disastrati dei calabresi.

Quattro anni di Piano di rientro hanno peggiorato la qualità del servizi, precarizzato il lavoro e impoverito i calabresi con tasse e ticket. Non c'è più alibi e propaganda si legge in una nota congiunta di Cgil, Cisl e Uil -  che regge davanti a una realtà che rivela il collasso sanitario su ogni fronte e l'incapacità di prospettare una credibile via d'uscita. La sanità calabrese va posta in sicurezza e subito liberata da tanta incapacità e inadeguatezza. I calabresi non possono più sopportare supponenza, errori e fallimenti commissariali. Cgil, Cisl e Uil si adopereranno ad ogni livello perché venga posto fine allo scempio del diritto alla salute e alla vessazione fiscale che il modello Scopelliti ha scaricato sulla Calabria".


Redazione

 

Aggiungi commento