Mon10142019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: lunedì 14 ottobre 2019
Sono le ore: 10:50
Back Cronaca Risposta articoli su Consorzio Valle Crati da parte dell'avvocato Maximiliano Granata

Risposta articoli su Consorzio Valle Crati da parte dell'avvocato Maximiliano Granata

  • PDF

Il Comune di Cosenza, il Comune di Montalto Uffugo con proprie lettere hanno già espresso riserve sullo studio di fattibilità relativo al piano per il Sud “Depurazione delle acque”. Vi è di più il rappresentante del Comune di Cosenza, il Comune di Montalto Uffugo, il Comune di Mendicino che rappresentano in termini di popolazione il 60 % di coloro che dovranno pagare la tariffa dovuta alla parte privata per l’intervento da effettuare con proprie lettere inviate alla Regione Calabria Dipartimento Ambiente hanno specificato che ancora non sono state chiarite le contestazioni relative alle operazioni di voto avvenute il 01/08/2013 sull’elezione del Presidente del Consorzio e pertanto i  soggetti che stanno agendo non sono legittimati a rappresentare il consorzio.

I Comuni di Cosenza, Montalto Uffugo e Mendicino hanno chiesto chiarimenti  al responsabile amministrativo e al revisore dei conti su chi sono i soggetti rappresentativi del Consorzio e chi ne giustifica i poteri di gestione. Il rappresentante del Comune di Cosenza componente del consiglio d’amministrazione di diritto ritiene grave che nello studio di fattibilità il comune di Rende usufruisca di interventi per soli 600.00 Euro, questo rappresenterebbe un danno incalcolabile per i cittadini rendesi. Già il comune di Montalto Uffugo  ha dichiarato che in assenza di immediate e soddisfacenti risposte si riserva richiedere lo stralcio dell’intervento con recesso dal Consorzio Valle Crati, si evidenzia altresì che il Comune di Cosenza non ha effettuato alcune delibera di delega al Consorzio Valle Crati in merito alla firma della convenzione e alla presentazione dello studio di fattibilità alla Regione Calabria.

Dato che ancora oggi apprendiamo dalla stampa che soggetti abusivi vorrebbero firmare la convenzione con la Regione Calabria, presentando uno studio di fattibilità e piano economico non approvato da alcun organo legittimato ad approvarlo. Il rappresentante del Comune di Cosenza capobacino, in assenza dei chiarimenti necessari da parte del responsabile amministrativo e del revisore dei conti e in assenza del ripristino della legittimità si farà promotore della firma di una convenzione per come previsto dall’art. 30 del testo unico degli enti locali insieme al Comune di Montalto Uffugo, Mendicino da sottoporre con urgenza al commissario prefettizio di Rende Dr. Valiante e componente del consiglio d’amministrazione per porre in essere gli atti necessari relativi a scongiurare l’ipotesi dei perdita del finanziamento, esautorando le funzioni dello stesso Consorzio Valle Crati.

Rappresentante Comune di Cosenza
Componente consiglio d’amministrazione di diritto Consorzio Valle Crati

Avv. Maximiliano Granata


 

 

Aggiungi commento