Mon10142019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: lunedì 14 ottobre 2019
Sono le ore: 10:00
Back Cronaca Roma, al cimitero del Verano saccheggiata la tomba di Rino Gaetano, grande artista nato a Crotone

Roma, al cimitero del Verano saccheggiata la tomba di Rino Gaetano, grande artista nato a Crotone

  • PDF

Non poteva che suscitare sdegno e meraviglia l'esacrabile gesto di aver saccheggiato e profanato la tomba di Rino Gaetano, morto giovanissimo nel 1981 in un incidente stradale sulla via Nomentana e già affermato cantautore ed artista di indubbie capacità e talento. Nel saccheggio della tomba è stato trafugato l'ukulele di marmo che la sorella del cantautore, Anna, aveva fatto scolpire in ricordo dell'amato fratello. "Vi prego, restituite l’ukulele di marmo che ho fatto scolpire per mio fratello, è un oggetto che non ha mercato ma che per me ha un altissimo valore affettivo’".

Questo l'appello lanciato dalla sorella chiedendo aiuto anche al Sindaco di Roma, Ignazio Marino. "Spero possa interessarsi della vicenda, anche come omaggio ad una persona cara che amava Roma, così come Roma amava lui". Ed anche Peppino Vallone, primo cittadino di Crotone, cittadina nella quale è nato Rino Gaetano, ha voluto condannare pubblicamente il vile gesto. "Violare la tomba di Rino Gaetano al cimitero del Verano a Roma è stato un gesto ignobile compiuto da miserabili.

Non riesco, e non voglio, trovare parole diverse - ha sostenuto il Sindaco di Crotone - per classificare questa spregevole azione che colpisce profondamente tutta la comunità cittadina che conserva nel cuore il ricordo di Rino Gaetano. Questi mascalzoni saranno pure riusciti a portare via oggetti dalla tomba di Rino ma non potranno mai strappare via l'affetto che tutta la città di Crotone nutre nei confronti di questo suo figlio né delle migliaia di persone che, incessantemente da oltre trent'anni, da tutta Italia si recano sulla tomba di Rino per portargli un fiore, un pensiero, un sorriso''.


Redazione 

 

 

Aggiungi commento