Fri11152019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: venerdì 15 novembre 2019
Sono le ore: 18:34
Back Spettacolo Per Michelle Hunziker, come previsto, sold out al “Rendano”. Sabato 2 febbraio l’attesissimo one woman show “Mi scappa da ridere”

Per Michelle Hunziker, come previsto, sold out al “Rendano”. Sabato 2 febbraio l’attesissimo one woman show “Mi scappa da ridere”

  • PDF

01 febbario 2013

Sold out annunciato per l’attesissimo spettacolo “Mi scappa da ridere”, protagonista Michelle Hunziker che sarà al Teatro “Rendano” di Cosenza sabato 2 febbraio, con inizio alle ore 21,00. A confermare il tutto esaurito è Giovanni Bonanno della “Bonanno Entertainment”, l’agenzia di spettacolo che organizza e distribuisce in Calabria l’one woman show della Hunziker. Il sold out fatto registrare da “Mi scappa da ridere” conferma l’attesa febbrile dei cosentini che hanno fatto a gara per acquistare gli ultimi tagliandi rimasti fino a qualche ora fa al botteghino del “Rendano” e all’agenzia Inprimafila di viale degli Alimena, segno che l’arrivo a Cosenza della popolarissima show girl svizzera viene vissuto con particolare trepidazione dai suoi numerosissimi fan.

Lo spettacolo della Hunziker figura, come è noto, nel cartellone della stagione del teatro “Rendano”, firmata da Isabel Russinova, nella sezione “Celebrity”. “Mi scappa da ridere è prodotto da Bibi Ballandi per la “Ballandi Entertainment” ed è giunto quest’anno alla sua terza edizione, dopo il travolgente successo delle prime due. Nell’one woman show, dal carattere dichiaratamente autobiografico, è la stessa Hunziker a raccontare la “sua favola”: la sua vita reale, la sua infanzia, le sue passioni, i suoi principi azzurri che si fondono a fantasia, invenzione ed immaginazione. Il tutto all’insegna della risata che per Michelle Hunziker è una sorta di mantra ed anche un modo di comunicare. Una caratteristica che prorompe, nella vita reale come nel lavoro, non solo nei momenti giusti ma anche in quelli meno adatti, come situazioni drammatiche o malinconiche.

La forza dello show risiede nel fatto che Michelle non si risparmia, mettendosi in gioco totalmente: in versione intimista, sexy, umoristica, invecchiata, ritoccata chirurgicamente. E naturalmente anche come cantante, ballerina e intrattenitrice. Ciò che scatena, insomma, un vero e proprio ciclone, capace di trasportare lo spettatore in un mondo inatteso di aneddoti sorprendenti, dove nessuno - soprattutto lei - si prende mai sul serio. Ritmo incalzante a parte, “Mi scappa da ridere” può contare anche su un impianto visivo di grande fascino e novità, che lo rendono unico ed originale come l’artista intorno al quale è stato costruito.

Il supporto di mezzi tecnologici e visuali usati in modo narrativo ed interattivo, fa sì che la showgirl svizzera sia accompagnata, ora dal vivo, ora in maniera creativo-virtuale, dal corpo di ballo, dall’orchestra, ma soprattutto da un intrigante personaggio critico e dissacratore, il Mago Forest, Grillo Parlante virtuale della Hunziker. Con una scenografia ricca di ledwall ed ologrammi, la regia dell’one woman show è di Giampiero Solari che ha scritto a più mani lo spettacolo, insieme a Riccardo Cassini, Francesco Freyrie, Piero Guerrera, e, ovviamente, alla stessa protagonista Michelle Hunziker. Le coreografie sono di Bill Goodson, le musiche di Leonardo De Amicis. I costumi sono di Grazia Materia; l’impianto scenico e le luci di Marcello Jazzetti, la regia video di Cristina Redini, gli abiti di scena di Michelle Hunziker sono di Elisabetta Franchi e di Celyn B.

Redazione
 

Aggiungi commento