Thu10242019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: giovedì 24 ottobre 2019
Sono le ore: 04:22
Back Cronaca Darfur, liberato Francesco Azzarà dopo quattro mesi di prigionia

Darfur, liberato Francesco Azzarà dopo quattro mesi di prigionia

  • PDF

16 dicembre 2011

Francesco Azzarà è finalmente libero. Era stato rapito lo scorso 14 agosto a Nyala nel Sud Darfur. Nei giorni scorsi erano circolate alcune indiscrezioni sulla sua liberazione. Lo ha comunicato il sito “Sudanese Media Center”, citando fonti della sicurezza nella regione del Darfur occidentale. Francesco starebbe bene e dovrebbe essere trasferito oggi a Kartoum. La liberazione sarebbe stata resa possibile da un monitoraggio durato mesi. Emergency è cauta sulla liberazione del suo operatore: «Fino a che non sentiamo la sua voce non crediamo alla sua liberazione», afferma Cecilia Strada.

«Alte autorità sudanesi ci hanno annunciato la liberazione di Francesco, stiamo aspettando le conferme», si legge sul sito dell'organizzazione. Ieri alcuni media sudanesi avevano parlato di un riscatto di 500mila lire sudanesi, pari a circa 145mila euro, chiesti dai rapitori di Azzarà in cambio del suo rilascio. I sequestratori avrebbero fatto sapere che le condizioni di salute di Azzarà stavano peggiorando, sottolineando di accettare contatti solo con l'ambasciata italiana a Khartoum.

In particolare, uno dei presunti rapitori aveva dichiarato dichiarato nei giorni scorsi a un quotidiano locale che il medico sarebbe stato rilasciato se l'ambasciata italiana avesse pagato un riscatto di 500mila lire, ovvero 500 milioni di vecchie lire, ribadendo il rifiuto di una mediazione da parte del governo per la liberazione dell'ostaggio. «Accettiamo solo contatti con l'ambasciata italiana», aveva precisato.

Fonte: Il Mattino

 

Aggiungi commento