Decennale Mancini, Napolitano ricorda impegno meridionalista

01 aprile 2012 

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato una lettera alla Fondazione Mancini ricordando la figura dello statista socialista, in occasione della celebrazione del decennale dalla scomparsa. "Ho avuto modo di conoscere Mancini - scrive il Capo dello Stato - negli anni '50 nel pieno dell'impegno meridionalista che vedeva unite le forze progressiste e di sinistra del nostro Paese. Egli affrontava da socialista quella complessa battaglia con un'impronta riformista e con una forte ispirazione autonomista.

Mancini partecipò da protagonista da protagonista all'esperienza governativa del centro-sinistra, da lui fortemente voluto, che lo vide, negli esecutivi degli anni '60 assumere impegnativi incarichi ministeriali" "Seppe collegare l'impegno appassionato per i problemi della sua terra, Cosenza e la Calabria, con una costante attenzione a quelli generali dell'intero meridione, al fine di promuovere una crescita unitaria del Paese e favorire la coesione nazionale e il progresso sociale e civile. In questo spirito invio alla famiglia e a tutti i partecipanti alle iniziative un cordiale saluto - conclude il presidente della Repubblica - nel ricordo di un uomo di straordinaria passione politica e civile".

Redazione