Fri05292020

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: venerdì 29 maggio 2020
Sono le ore: 18:30
Back Economia

Economia

L'Italia in crisi, anche la mitica Carrozzeria Bertone rischia di chiudere con ben 70 operai a rischio

  • PDF

Anche la mitica Carrozzeria Bertone che da sempre rappresenta un capitolo di eccellenza della storia dello stile italiano, copiato ed ammirato in tutto il mondo, rischia di chiudere sull'altare di una crisi spaventosa che sta smantellando il Bel Paese lasciando macerie e povertà. Chi non ha mai sognato una delle bellissime auto che potevano vantare il design della Carrozzeria Bertone. Le auto più belle, più ammirate sono state concepite dagli studi ingegneristici e delle matite di coloro i quali hanno lavorato e lavorano nella Carrozzerai Bertone. Maestranza di altissimo livello che oggi rischia di andare a casa. Due le strade praticabili, o l'acquisto da parte di un nuovo acquirente o l'avvio delle procedure fallimentari.

Presentate le strategie per il 2014 del Gruppo bancario Iccrea a beneficio dello sviluppo sostenibile e responsabile del territorio in cui operano le BCC

  • PDF

Si è tenuto a Lamezia Terme l’incontro tra i vertici di Iccrea Holding, la Capogruppo del Gruppo bancario Iccrea, e gli esponenti delle Banche di Credito Cooperativo aderenti alla Federazione Calabrese delle BCC. L’evento fa parte di un ciclo di riunioni che ogni anno il Gruppo Iccrea organizza insieme alla Federazione locale. Quello di quest’anno è denominato “Insieme un’Altra Musica! Agiamo Uniti” e vedrà coinvolte, in successive tappe, anche le altre Federazioni del Credito Cooperativo. All’appuntamento di oggi erano presenti circa 30 partecipanti, tra Presidenti e Direttori delle BCC, in rappresentanza delle 13 Banche di Credito Cooperativo associate alla Federazione calabrese.

Le eccellenze regionali si presentano agli Chef di tutta Italia

  • PDF

Nella splendida cornice delle Castella a Isola Capo Rizzuto, si è tenuto, nei giorni scorsi, il primo incontro interregionale dell'Associazione Italiana Cuochi, manifestazione organizzata dalla delegazione regionale guidata da Carmelo Fabricatore. Molti gli chef presenti che per tre giorni hanno goduto delle bellezze di questa terra e delle sue eccellenze enogastronomiche. In tale contesto, nel dar seguito al protocollo d'intesa siglato qualche tempo fa con l'associazione cuochi, la Rete d'imprese "Eccellenze di Calabria", (www.eccellenzedicalabria.com) costituita tra le aziende più attente alla qualità delle loro produzioni è nata per Promuovere e diffondere l’identità del territorio calabrese attraverso la valorizzazione e la promozione dei prodotti enogastronomici di qualità, a livello locale, nazionale ed internazionale presentava le sue specialità artigianali.

Giovani imprenditori di Confindustria Cosenza in azienda eccellente per discutere di politiche collettive per promuovere l'olio d'oliva calabrese nel mercato globale

  • PDF

"L'olio d'oliva nel mercato globale. Strategie d'impresa e politiche collettive" è stato il tema scelto dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Cosenza per il primo Consiglio Direttivo itinerante del movimento, dopo l'elezione a Presidente di Marella Burza, realizzato presso l'Oleificio Gabro sito in Lauropoli di Cassano allo Ionio. La realtà aziendale, attiva da più di cento anni, è una delle più importanti del Mezzogiorno d'Italia per la produzione, l'imbottigliamento e la commercializzazione di olio d'oliva extravergine e biologico. Guidata dai fratelli Antonio e Mario Brogna rappresenta una delle eccellenze produttive del territorio. Insieme ai titolari ed allo staff dell'azienda, è stato il Sindaco di Cassano allo Jonio Gianni Papasso a dare il benvenuto a Marella Burza ed al nutrito gruppo di giovani imprenditori accompagnati, per l'occasione, dal numero uno degli Industriali cosentini Natale Mazzuca e dal Direttore Rosario Branda.

Arrivano i fondi per la cultura del Mezzogiorno: il Nord insorge

  • PDF

Il Ministro del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini ha annunciato lo stanziamento di 135 milioni di euro per il restauro di alcuni importanti centri culturali del Sud Italia. Il decreto prevede 46 interventi in quattro regioni del Mezzogiorno (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia) attraverso l’utilizzo dei Fondi Poin (Programmi Operativi Interregionali) e dei Fondi Pac (Piano Azione Coesione). Per la Calabria sono stati programmati 14 interventi di restauro per un valore di 26,8 milioni di euro e riguardano: il Castello di Oriolo, il Castello Carafa di Roccella Jonica, il Castello Svevo di Rocca Imperiale, il Parco Archeologico Urbano di Vibo Valentia, il Complesso Monumentale di Sant’Agostino a Cosenza, il Santuario di San Francesco di Paola, la Chiesa di San Giovanni Therestis a Bivongi, il recupero dei ruderi di Cirella, il borgo di Gerace, il Castello di Palizzi, i Fortini di Pentimele, il completamento del Museo della civiltà contadina della Salina di Lungro e il recupero dei centri storici delle città di Cosenza e Catanzaro.