Mon09162019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: lunedì 16 settembre 2019
Sono le ore: 02:47
Back Prima Pagina

Calabria

Le primarie in Calabria diventano legge, la Presidente facenti funzioni della Regione Calabria, Antonella Stasi firma il decreto

  • PDF

Le primarie diventano un istituto previsto per legge e regolato da apposita normativa. Infatti la Presidente facente funzioni della giunta regionale, Antonella Stasi, ha firmato l'apposito decreto. "Il provvedimento è stato adottato a seguito delle dimissioni dalla carica di governatore da parte di Giuseppe Scopelliti e il conseguente scioglimento del consiglio regionale avvenuto in data 3 giugno. La data di svolgimento delle elezioni primarie - si legge in una nota stampa - è stata fissata nel ventesimo giorno antecedente la scadenza del termine per la presentazione delle candidature alla carica di presidente della giunta regionale.

Pietro Raimondo interviene sul riconoscimento MaB dell'Unesco per il Parco della Sila

  • PDF

Sul riconoscimento dell’UNESCO al Parco Nazionale della Sila, conseguito pochi giorni fa nel corso del Consiglio Internazionale di Coordinamento del Programma MaB, interviene in proposito il promotore delle iniziative della candidatura del Parco presso i Comuni delle province di Catanzaro e Crotone, Pietro Raimondo: “Sono felice ed orgoglioso del risultato conseguito dal Parco Nazionale della Sila che, oggi, con il suo straordinario serbatoio di biodiversità floristico e faunistico, può fregiarsi del titolo di decima Riserva della Biosfera italiana nella Rete Mondiale dei siti di eccellenza dell’UNESCO.

Morto Nicola Lopez, segretario generale Consiglio regionale della Calabria, salta così l'assise di domani

  • PDF

E' morto improvvisamente la scorsa notte nella sua abitazione Nicola Lopez, segretario generale del Consiglio regionale della Calabria. Aveva 60 anni. Nato a Reggio Calabria il 26 maggio del 1954, sposato e padre di due figli, Lopez era entrato nei ruoli del Consiglio regionale nel 1988. Dal 1999, gli era stata conferita la funzione di dirigente della segreteria dell'Ufficio di Presidenza. Nel 2001 è stato nominato membro del Nucleo di Valutazione dei progetti Por. Nel 2010 era stato nominato segretario generale di Palazzo Campanella. In seguito al lutto, è stata annullata la conferenza stampa del presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico prevista per oggi sui temi della legge elettorale e della riforma dello Statuto regionale approvati dal Consiglio nel corso della seduta del 3 giugno scorso.

In consiglio regionale approvati ancora ulteriori privilegi, mentre in Calabria la crisi è sempre più grave

  • PDF

La Casta calabra con la spavalderia di sempre ed infischiandosene dei tanti problemi economici che assillano i calabresi continua nel suo sporco gioco di tutelarsi con privilegi di varia natura utilizzando soldi pubblici. Infatti sembra incredibile ma è la pura realtà l'ufficio di presidenza del consiglio regionale nella delibera sulla variazione e contestuale assestamento del bilancio di previsione 2014 ha destinato l'utilizzo di ben 450.000 euro per il capitolo di spese per compensi, onorari e rimborsi per consulenze, convegni e indagini conoscitive ed altre 800.000 euro sono stati destinati ad impinguare il capitolo di spese inerenti le indennità di carica, i vitalizi e la loro reversibilità.

Oggi previsto alle 11 l'ultimo consiglio regionale a Palazzo Campanella, ma sarà davvero l'ultimo?

  • PDF

Oggi, martedì 3 giugno, alle 11 si dovrebbe tenere l'ultimo consiglio regionale con all'ordine del giorno, fra gli altri argomenti, anche la presa d'atto delle dimissioni dell'ex Governatore Giuseppe Scopelliti. Ma il condizionale è d'obbligo considerando che l'ultimo parere sulla vicenda delle dimissioni che si sono intersecate con la sospensione, quello del Ministro dell'Interno sorretto dal Ministro Angelino Alfano che è anche il segretario del partito, il Nuovo Centro Destra, nel quale milita l'ex Governatore, seppur oggi in chiave critica, non è ancora giunto sul tavolo del Presidente del Consiglio Regionale, l'On. Francesco Talarico, che essendo attaccatissimo alla sua poltrona, come tutti gli altri, certamente non disdegnerebbe un eventuale rinvio della chiusura di questa infausta legislatura.