Mon08262019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: lunedì 26 agosto 2019
Sono le ore: 09:16
Back Archivio Presidenziali

Presidenziali

Elezione del Presidente della Repubblica, Napolitano viene rieletto

  • PDF

20 aprile 2013 - Ore 19.00

Giorgio Napolitano supera il quorum dei 504 voti, venendo così rieletto Capo dello Stato, e scatta la standing ovation dell'Aula della Camera dove il Parlamento è riunito in seduta comune. A non alzarsi solo il M5S. Un lunghissimo applauso dall'emiciclo, mentre a piazza di Montecitorio la piazza M5s ha cominciato a fischiare.

Il Professore non raggiunge il quorum, si ritira e accusa. Pd in frantumi, Bersani si dimette

  • PDF

20 aprile 2013 - Ore: 07.30

Pier Luigi Bersani si è dimesso. "Uno su quattro ha tradito, è inaccettabile", ha detto ufficializzando la decisione davanti all'assemblea dei grandi elettori Pd, poche ore dopo la quarta fumata nera a Montecitorio per l'elezione del presidente della Repubblica. Con il secondo candidato del centrosinistra bruciato dalle divisioni interne alla coalizione. Bersani ha precisato che le sue dimissioni saranno operative solo dopo l'elezione del nuovo capo dello Stato. "Continuerò a dare una mano. I capigruppo con me devono da subito contattare le altre forze politiche per trovare una soluzione definitiva sul Quirinale. Noi da soli il Presidente della Repubblica non lo facciamo". E ancora: "Non riesco ad accettare la sconfitta di Prodi".

Seconda giornata di votazioni per il presidente della Repubblica, Pd nel caos. Si cerca altro nome

  • PDF

19  aprile 2013 - Ore 08.55

E' il giorno della verità per la corsa al Colle. Stamattina l'ultima votazione con quorum a 672, poi nel pomeriggio la quarta con quorum che scende a 504 e apre scenari inediti per il Quirinale. Non ci sarebbero le previste quirinarie per il Pd per scegliere il candidato. Ma una semplice riunione dei i grandi elettori del Pd, dopo l'ufficio di presidenza dei gruppi di Camera e Senato. Alla riunione non è presente Renzi. Voci sempre più insistenti parlano di una candidatura di Romano Prodi. 

Quirinale, seconda fumata nera. Bersani: "Fase nuova". Un voto anche a Giovanni Trapattoni e Rocco Siffredi

  • PDF

18 aprile 2013 - Ore: 19.30

Si chiude il primo giorno di votazioni per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica. Ogni sessione di voto dura quattro-cinque ore, e la prima è fissata per le ore 10. In caso di mancata elezione al primo scrutinio, il secondo sarà intorno alle 15 o 15:30. Gli elettori, tra deputati, senatori e delegati dalle regioni, sono 1007. Nei primi tre scrutini occorre la maggioranza di due terzi, pari a 672 voti. Dalla quarta, eventuale, votazione (venerdì pomeriggio) basta la maggioranza assoluta, pari a 504 voti.

Franco Marini non passa. Pd e Pdl verso la scheda bianca

  • PDF

18 aprile 2013 - Ore: 14.50

Franco Marini ha ottenuto 521 voti nel primo scrutinio. Seguono Rodotà con 240 voti, Chiamparino 41, Prodi 14, Bonino 13, D'Alema 12, Napolitano 10, Finocchiaro 7, Cancellieri 2, Monti 2. I voti dispersi sono stati 18, le schede bianche 104, le nulle 15. I 'grandi elettori' assenti alla prima votazione sono stati 8, tra cui i senatori a vita Andreotti e Ciampi. La Lega non parteciperà alla seconda e alla terza votazione per il Quirinale.