Thu10242019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: giovedì 24 ottobre 2019
Sono le ore: 03:40
Back Cronaca Il magistrato Gratteri a Trame 4, festival dei libri sulle mafie, parla della sfida di potere in atto nel Vaticano con l'avvento di Papa Francesco

Il magistrato Gratteri a Trame 4, festival dei libri sulle mafie, parla della sfida di potere in atto nel Vaticano con l'avvento di Papa Francesco

  • PDF

Nicola Gratteri, magistrato in lotta contro la 'ndrangheta in prima linea da anni, non li manda a dire e con la solita franchezza di sempre, nel corso dell'intervista del giornalista Andrea Purgatori sul libro "Acqua Santissima. La Chiesa e la 'ndrangheta" nell'ambito di Trame 4, festival dei libri sulle mafie, a Lamezia Terme ha sostenuto che Papa Francesco "aveva alzato il tiro cominciando a parlare di Ior, mettendo in discussione la necessità che lo Stato Vaticano dovesse avere una banca e facesse affari. Ma da cinque, sei mesi, il Papa ha cambiato il suo tiro. Non parla più dell’organizzazione interna del Vaticano, ora parla dell’amore: abbracci, carezze e fotografie.

Non parla più dell’architettura della Chiesa perché è un’operazione che si sta rivelando molto più rischiosa e difficile rispetto al momento in cui si era insediato. Prima sembrava una cosa facile, sembrava che presto avremmo visto una rivoluzione. Ma si vede che i lavori in corso hanno trovato roccia viva, granito. In Vaticano è in corso una sfida di potere. Poi c’è il problema della pedofilia che non riguarda solo l’Italia ma anche la Germania, il Canada e gli Stati Uniti. Lì sono state fatte operazioni finanziarie per sottrarre capitali della Chiesa che avrebbero potuto essere sequestrati per risarcire le vittime della pedofilia. Questo non è successo anni fa, ma nel 2014".

Redazione

Aggiungi commento