Wed11132019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: mercoledì 13 novembre 2019
Sono le ore: 15:39
Back Cronaca Il Santo Padre ha nominato Monsignor Francesco Oliva, nuovo Vescovo della Diocesi di Locri - Gerace

Il Santo Padre ha nominato Monsignor Francesco Oliva, nuovo Vescovo della Diocesi di Locri - Gerace

  • PDF

Il Santo Padre, Papa Francesco, ha nominato Vescovo di Locri-Gerace Mons Francesco Oliva. Il nuovo Vescovo, finora Vicario generale della Diocesi di Cassano allo Jonio, è nato ad Avena di Papasidero, provincia di Cosenza e diocesi di San Marco Argentano-Scalea, il 14 gennaio 1951. Dopo la maturità classica, conseguita presso il Liceo "Campanella" di Reggio Calabria, ha frequentato gli studi teologici al Pontificio Seminario Regionale "Pio X" di Catanzaro. È stato ordinato sacerdote il 5 gennaio 1976. Trasferitosi a Roma per perfezionare la sua preparazione, ha ottenuto il Dottorato in Utroque Iure all’Università Lateranense (1981). Inoltre, ha conseguito il Diploma di Archivista presso l’Archivio Segreto Vaticano (1976), quello di Avvocato Rotale presso la Rota Romana (1991) e la Laurea in Pedagogia presso la LUMSA.

Ha svolto i seguenti incarichi e ministeri: Vicario parrocchiale di Santa Gemma Galgani a Roma (1977-1978); Vicario parrocchiale a Santa Maria del Piano in Verbicaro (1978-1980); Canonico del Capitolo Cattedrale di Cassano allo Jonio (1980-2014); Difensore del vincolo presso il Tribunale Ecclesiastico Regionale Calabro (1982-1992); Pro-Rettore del Seminario diocesano (1983-1984); Padre Spirituale del Seminario diocesano (1984-1985); Presidente dell’Istituto Diocesano Sostentamento Clero (1985-1995); Parroco di San Girolamo a Castrovillari (1985-2014); Giudice ecclesiastico del Tribunale Regionale Calabro (1992-2014); Docente di Diritto Canonico all’Istituto Teologico Calabro di Catanzaro (1992-2014); Docente Invitato all’Università "Magna Grecia" di Catanzaro (2001-2005); Docente Invitato all’Istituto "Pastor Bonus" di Dipodi (Lamezia Terme) e Vicario Giudiziale della diocesi di Cassano allo Jonio (2005-2007); Vicario Foraneo di Castrovillari (2006-2012); Vicario Generale di Cassano allo Jonio (2008-2011); Amministratore Diocesano di Cassano allo Jonio (2011-2012); Vicario Generale di Cassano allo Jonio (2012-2014).

L’annuncio è stato dato in contemporanea, a mezzogiorno, dalla Sala Stampa vaticana e nelle Cattedrali di Locri e Cassano allo Jonio, in quest’ultima alla presenza di monsignor Leonardo Sapienza, reggente della Prefettura della Casa Pontificia, in città per il primo sopralluogo propedeutico alla venuta in Calabria del Pontefice. «Oggi – ha esordito monsignor Galantino – un altro annunzio mette la nostra Chiesa diocesana al centro dell’attenzione: la nomina di don Franco Oliva a Vescovo della Diocesi di Locri-Gerace. Un fatto che tocca non solo la persona di don Franco, ma l’intera comunità diocesana, e in particolare il nostro presbiterio». Ha aggiunto il Presule: «Ho più di un motivo per essere grato a don Franco per il servizio pastorale che ha reso alla nostra Diocesi sia come parroco sia come vicario generale e amministratore diocesano. Come tanti di voi, si è speso e continua a spendersi per testimoniare il Signore Risorto servendo la Chiesa di Calabria».

Nell’occasione, inoltre, davanti a centinaia di fedeli (presenti anche, insieme al clero diocesano, il Prefetto di Cosenza, Giancarlo Tomao; il sindaco di Cassano, Gianni Papasso; il consigliere regionale Gianluca Gallo ed i vertici territoriali delle forze dell’ordine), monsignor Galantino ha ribadito che «bisogna avere uno sguardo positivo sulla realtà: ciò aiuta noi e gli altri a vivere meglio. Dobbiamo essere uomini capaci di guardare avanti con grande fiducia, alla sequela di Cristo». Monsignor Oliva, visibilmente emozionato, dopo un lungo, caloroso abbraccio con monsignor Galantino ha salutato i presenti, sottolineando che «questi sono i momenti in cui ti trovi solo con Dio». Ricordando i suoi primi anni di vita nella Diocesi di Cassano allo Jonio, ha svelato di sentirsi «molto legato a questa Chiesa: continuerò ad esserlo anche ora che sarò lontano fisicamente». Una Chiesa che «non dimenticherò», ha proseguito, perché «mi ha generato.

Adesso vado ad inserirmi in un percorso che altri hanno già preparato. Sotto certi aspetti si tratta di continuare un servizio spirituale in una tradizione episcopale, accompagnato dalla vicinanza del Signore e di questo Vescovo. Vi chiedo di pregare per me perché mi sento inadeguato a questo compito al quale non avevo mai pensato». Tanta la gioia nell’intera comunità cassanese per la nomina di Mons. Oliva quale Vescovo della Diocesi di Locri. Numerosi, infine, i telegrammi arrivati, in queste ore, a Mons. Oliva dalle autorità locali e regionali, ma anche da tutti i vescovi calabresi che, nei loro rispettivi messaggi, hanno voluto congratularsi con il nuovo Vescovo chiamato, dal Santo Padre, come guida spirituale dell’importante diocesi di Locri-Gerace. Mons. Francesco Oliva, dunque, subentra a S.E. Mons. Morosini che, da qualche mese, dirige la diocesi di Reggio Calabria.

Antonio le Fosse, repoter

Aggiungi commento