Wed12112019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: mercoledì 11 dicembre 2019
Sono le ore: 03:18
Back Cronaca Ottavo anniversario a Locri della morte di Fortugno, la vedova "Fare luce sul terzo livello"

Ottavo anniversario a Locri della morte di Fortugno, la vedova "Fare luce sul terzo livello"

  • PDF

In occasione dell'ottavo anno dalla morte di Francesco Fortugno ucciso da mano assassina il 16 ottobre 2005 si è tenuta una cerimonia in ricordo del vicepresidente del Consiglio Regionale. Nell'ambito della cerimonia la vedova di Franco Fortugno, l'ex deputato, Maria Grazia Laganà, ha sostenuto che "la vicinanza degli studenti e delle istituzioni mi danno forza per andare avanti. Chiedo attenzione per il territorio e per i giovani della Locride. Per quanto riguarda l'omicidio di mio marito, chiedo, inoltre, che venga fatta luce sul cosiddetto "terzo livello". Insomma, verità e giustizia fino in fondo. L'omicidio di Franco non può essere solo opera di criminali locali".

Alla cerimonia ha partecipato anche il Procuratore capo della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, che nel suo apprezzato intervento ha affermato che "la politica deve essere la guida di tutti, ovverosia la prima barriera contro la criminalità organizzata. Un simbolo come Fortugno non deve essere mai dimenticato. Bisogna avere fiducia nelle istituzioni  e ci vuole maggiore collaborazione da parte del cittadino: ciò ci consentirebbe di conseguire risultati ancora migliori. Ai cittadini dico di essere più fiduciosi e di rivolgersi nell'ambito delle istituzioni alle persone giuste che lavorano in direzione della giustizia e della lotta al crimine organizzato".

Erano presenti, fra gli altri, numerosi studenti, il presidente del consiglio regionale Francesco Talarico, il procuratore di Locri Luigi D'Alessio, il procuratore di Vibo Valentia Mario Spagnuolo, il prefetto di Reggio Vittorio Piscitelli, i questori di Reggio e Catanzaro, Guido Longo e Guido Marino, il comandante provinciale dei carabinieri, Lorenzo Falferi, l'ex prefetto di Reggio Calabria Luigi De Sena, l'ex parlamentare Angela Napoli, il testimone di giustizia Pino Masciari. Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ed il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, hanno inviato, in occasione della cerimonia, dei sentiti messaggi di partecipazione all'iniziativa.


Redazione

 

Aggiungi commento