Mon10142019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: lunedì 14 ottobre 2019
Sono le ore: 03:00
Back Politica La paladina dell'antimafia, Adriana Musella, riceve i complimenti dal Governatore Giuseppe Scopelliti

La paladina dell'antimafia, Adriana Musella, riceve i complimenti dal Governatore Giuseppe Scopelliti

  • PDF

28 novembre 2012

"Ho appreso con grande piacere della decisione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di insignirla del titolo di Grande Ufficiale al merito della Repubblica e desidero manifestarle, a nome dei cittadini calabresi e dell'istituzione che rappresento, le più vive congratulazioni per il meritato e prestigioso riconoscimento". E' quanto afferma il presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, in una lettera inviata ad Adriana Musella, dirigente della Regione Calabria. "L'onorificenza che le è stata conferita dal Presidente della Repubblica - prosegue Scopelliti - inorgoglisce la comunità calabrese intera che è testimone, in maniera diretta, dell'impegno attivo sul territorio per promuovere la cultura anti-mafia soprattutto tra le più giovani generazioni. Ho sempre guardato alla realtà di Riferimenti e alle manifestazioni promosse da Gerbera Gialla come ad un patrimonio da valorizzare per collaborare alla costruzione di una Calabria diversa.

Questa attestazione, l'ennesima ottenuta anche oltre i confini regionali, mi offre l'occasione per rivolgerle un sentito ringraziamento per il lavoro svolto e per quello che verrà certo che assieme alla Regione Calabria potranno essere scritte altre pagine di significativo spessore sotto il profilo dell'impegno anti-ndrangheta e culturale". Grande merito al Governatore Scopelliti da sempre impegnato nella Regione Calabria e nella sua città, Reggio Calabria, a lottare quotidianamente la mafia.  E complimenti ai paladini dell'antimfia che fanno di tutto per compiacere alla classe politica. Quella classe politica che lotta la mafia tutti i giorni e non si accorge, però, che la stessa è anche nelle istituzioni,dimenticando che tre consiglieri regionali sono stati arrestati, che tanti sono indagati e le tante inchieste giudiziarie che coinvolgono presunti rapporti fra politica e mafia. Ma, in Calabria, come tutti sanno, i politici lottano tutti giorni la mafia ed i paladini dell'antimafia anche, ovviamente insieme ai politici.

Redazione 

Aggiungi commento