Fri11152019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: venerdì 15 novembre 2019
Sono le ore: 19:17
Back Politica "Cosenza Regione Autonoma", avvio di dibattito e discussione

"Cosenza Regione Autonoma", avvio di dibattito e discussione

  • PDF

19 marzo 2012 

Nel panorama politico locale e nel dibattito che langue di iniziative che abbiano un certo peso e che meritano una certa considerazione nei giorni scorsi è stato avviato un dibattito politico culturale con la nascita di un movimento di opinione che si esemplifica con l'idea di istituire “Cosenza Regione Autonoma”. Non è solo come può banalmente apparire una provocazione di natura campanilistica ma, invece, è l'avvio di un dibattito e di una esigenza di discussione che pone in risalto la necessità di porre in discussione quel regionalismo che nato negli anni ''70 ha clamorosamente fallito i suoi obiettivi.

L'Ente Regione nato nel 1970 con in Calabria l'influenza dei moti di Reggio e con la suddivisione fra la sede della Giunta a Catanzaro e la sede del Consiglio a Reggio Calabria e la compensazione dell'Università della Calabria a Cosenza ha svolto una funzione storica nei suoi 42 anni di vita che certamente non hanno risolto gli atavici problemi di una Regione non al passo neanche con altre aree del Mezzogiorno. L'ispiratore del movimento d'opinione che non si identifica con la destra, il centro o la sinistra è Arnaldo Golletti, che ha vissuto esperienze politiche importanti e che ha avuto anche un ruolo determinante nel 1993 nell'avvio dell'epoca di Giacomo Mancini alla guida della città.

E va anche precisato che il movimento d'opinione di “Cosenza Regione Autonoma” non ha alcuna relazione con l'esperienza “Cosenza Regione” che si identificò in una lista provinciale nelle elezioni provinciali del 2009. E molti sono anche i simpatizzanti dell'idea che provengono da esperienza di destra, quali il giornalista Mario Campanella o di sinistra come il giornalista Filippo Veltri, solo per citarne alcuni, e tali simpatie si desumono dal dibattito e dallo scambio di opinioni che si possono leggere sul profilo di Facebook. “Un progetto futurista - afferma Arnaldo Golletti, promotore dell'iniziativa - che non è pensabile poter attuare in tempi brevi ma che richiederà, invece, tempi lunghi e soprattutto richiederà la crescita della consapevolezza di una forte azione popolare e di opinione che possa creare le condizioni di un forte cambiamento.

Un cambiamento che inglobando anche il crotonese interesserebbe un milione di residenti rispetto ad una struttura non più di gestione diretta per come si è trasformata nei fatti l'Ente Regione ma in un organo legislativo e decentrante” “Cosenza Regione Autonoma vuole avere solo l'ambizione di essere l'avvio di un dibattito, di un confronto ad ampio raggio che possa coinvolgere tutti gli attori sociali della nostra comunità senza alcuna etichettatura politica per giungere finalmente alla valorizzazione delle identità. Fattore che in Calabria non è mai decollato concretamente e che, invece, potrebbe essere determinate per invertire la rotta. Non è gruppo, un partito o altro, è solo un movimento d'opinione su un progetto del quale nessuno possiede il brevetto ma che può e deve essere di tutti”.

Redazione

Aggiungi commento