Mon10142019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: lunedì 14 ottobre 2019
Sono le ore: 10:02
Back Politica La destra, in 20.000 a Roma, i commenti del mondo politico

La destra, in 20.000 a Roma, i commenti del mondo politico

  • PDF

11 marzo 2012

Il segretario cittadino de "La destra", Michele Arnoni, ha inviato in redazione una serie di commenti sulla riuscita manifestazione nazionale de "La destra", il partito di Francesco Storace, che ha registrato oltre 20.000 presenze e che si è tenuta a Roma lo scorso 3 marzo. Volentieri li pubblichiamo.

RENATA POLVERINI
DESTRA: POLVERINI, VOCE STORACE NON VA IGNORATA - «Francesco Storace ha saputo dimostrare ancora una volta la sua capacità di parlare alla gente e le ventimila persone ieri in piazza ne sono la testimonianza.

Nel Lazio La Destra è un alleato solido e concreto che sta contribuendo al governo della Regione: al di là delle diverse prese di posizione sul governo Monti, la voce di dissenso che Storace ieri ha saputo raccogliere non va ignorata, rappresentando un momento di espressione democratica e di partecipazione nel Paese». È quanto dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini.  (Adnkronos)

GIORGIA MELONI
LA DESTRA: MELONI, PDL DEVE SAPERCI FARE I CONTI (ANSA) «Se La Destra porta in piazza tanta gente, il Popolo della libertà deve saperci fare i conti». Lo afferma Giorgia Meloni del Pdl. «Lo sbilanciamento del dibattito politico verso il Centro - spiega Meloni - rischia di diventare una trappola per un partito a vocazione bipolare come il nostro. Siamo stati e restiamo figli di una forte richiesta di cambiamento rispetto agli schemi partitocratici della prima repubblica. Appiattimenti su disegni neocentristi rischiano di snaturarci e di farci perdere consenso e ruolo. Credo che vada sottolineata, inoltre, la compostezza della mobilitazione organizzata da Francesco Storace, a fronte del patetico spettacolo offerto da chi, in contemporanea, è sceso in piazza munito di bastoni e bombe carta».

ANDREA AUGELLO
DESTRA: AUGELLO (PDL), RECUPERARE COLLABORAZIONE ALEMANNO-STORACE  (Adnkronos) - «Bisogna lavorare per recuperare un clima di collaborazione tra il sindaco e la Destra di Storace. Non condivido non solo le critiche ma soprattutto i toni della polemica storaciana contro Alemanno, mi interessa però aprire una riflessione sulla manifestazione di ieri». È quanto dichiara il senatore del Pdl, Andrea Augello. «Conosco bene i meccanismi organizzativi che mettono in moto un evento di questo genere e, tuttavia, per la prima volta Francesco Storace è stato capace di mobilitare una vera piazza di destra. Malgrado qualche spruzzo di nostalgia e qualche simbolo retrò di troppo, quella piazza rappresenta la premessa di potenziali conseguenze di qualche rilevanza per i rapporti di forza nel centrodestra -conclude Augello- stante la difficoltà con cui il Pdl continua ad attraversare l'attuale fase politica».

SILVANO MOFFA
LA DESTRA:MOFFA (PT),A STORACE IL MERITO DI AVER DATO SCOSSA (ANSA)- «La nutrita partecipazione alla manifestazione de La Destra di Storace tenutasi ieri a Roma è la testimonianza che nel Paese vi è una forte domanda di destra che negli ultimi tempi aveva smarrito la rotta facendosi del male da sola in quanto vittima della frammentazione e della personalizzazione del confronto politico». Lo scrive in una nota Silvano Moffa, capogruppo alla Camera di Popolo e Territorio e presidente di Azione popolare. «È chiaro - prosegue - che si tratta di un segnale politico importante che naturalmente va incanalato nella giusta direzione per evitare di ripetere gli errori del passato. A Storace va riconosciuto il merito - dice Moffa - di aver dato una scossa ad un ambiente che aveva smarrito il senso di appartenenza e la manifestazione di ieri nella capitale dimostra che le persone ci sono ma c'è bisogno di recuperare le idee attingendo da un lato al patrimonio classico della destra italiana e dall'altro definendo i contorni di un centrodestra moderno e proiettato verso il futuro».

MARIO BACCINI
Roma, 4 mar. (Adnkronos) - "La manifestazione promossa ieri da Francesco Storace e' condivisibile perche' promuove i valori e l'identita' di una destra moderna che si distingua per le sue peculiarita'. L'invito rivolto agli ex An a non flirtare con i 'democristiani' pone le basi per rimettere il trattino nel centro-destra in modo da mantenere identita' distinte che sappiano camminare insieme verso il Popolarismo europeo". Lo afferma Mario Baccini, presidente dei Cristiano popolari del Pdl.

MARIO BRUZZESE
DESTRA: ABBRUZZESE (LAZIO), DA STORACE MESSAGGI CHIARI PER NOSTRI ELETTORI (Adnkronos) - «Da uomo del Pdl mi fa particolarmente piacere che il corteo de 'La Destrà che si è svolto ieri a Roma, abbia ottenuto una grande partecipazione popolare. Merito certamente di un leader come Francesco Storace che negli anni ha sempre dimostrato una grande coerenza rispetto ai valori e alle idee che hanno accompagnato il centro destra italiano sin da '94. In questo momento storico di grande confusione , è importante infatti trasmettere dei messaggi chiari ai nostri elettori». Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, commentando la manifestazione organizzata ieri dal Movimento 'La Destrà.

CHIARA COLOSIMO
ROMA: COLOSIMO (PDL), ANCHE PER COMUNE ALLEANZA CON STORACE E UDC  (Adnkronos) - «I ventimila della manifestazione degli amici de 'La Destrà, dimostrano in modo inequivocabile che c'è una parte di elettorato, che è anche vicino al Popolo della Libertà, che è schierato contro questo Governo tecnico. Penso che sarebbe un errore ignorarlo, ignorare che quel popolo sceso in piazza ieri, altro non ha fatto che chiedere il diritto alla sovranità popolare e ricordarci la supremazia della politica sull'economia. Penso inoltre che dobbiamo ricordarci che il voto di Roma Capitale è alle porte e che ci si debba affrettare quindi a costituire anche in Campidoglio la stessa alleanza con Storace e con l'Udc, che oggi è salda in Regione». Lo dichiara in una nota Chiara Colosimo (Pdl), consigliere regionale e presidente della Giovane Italia Lazio.

CESARE CURSI
LA DESTRA, CURSI (PDL): GRANDE SEGUITO GENTE APPASSIONATA STORACE (OMNIROMA) «Giudico importante l'iniziativa della manifestazione de La Destra che ha mostrato ancora un volta, qualora ve ne fosse stato bisogno, il grande seguito di gente appassionata che ha il presidente Storace, a sostegno dello sforzo che il Pdl sta compiendo a livello nazionale». Lo dichiara in una nota il senatore Pdl, Cesare Cursi

GIOVANNI QUARZO
LA DESTRA, QUARZO: PDL DEVE RECUPERARE STORACE  (OMNIROMA) «Francesco Storace è un grande patrimonio del centrodestra e nonostante le asprezze di questi giorni credo che il Pdl debba fare ogni sforzo per recuperarlo. Invito quindi il partito romano ed il partito nazionale ad impegnarsi per riaprire il dialogo con uno dei leader storici del centrodestra». Così in una nota Giovanni Quarzo, consigliere comunale del Pdl.

FRANCESCO SAPONARO
LA DESTRA, SAPONARO (LP): DESIDERIO CHIAREZZA ELETTORI STORACE (OMNIROMA)  «Il successo della manifestazione de La Destra comprova il desiderio di chiarezza da parte degli elettori e Francesco Storace ha dimostrato la capacità di cogliere questo appello proponendo agli ex An di ritrovarsi insieme per ridare identità alla destra italiana. Un'occasione per contribuire a ridefinire lo scenario politico italiano». Lo dichiara, in una nota, Francesco Saponaro, presidente Commissione Pmi, Commercio e Artigianato alla Regione Lazio (lista Polverini).

GABRIELE LIMIDO
LA DESTRA, LIMIDO: IN PIAZZA TANTI EX MILITANTI MSI E AN (OMNIROMA)  «Gioia, passione, entusiasmo. Queste le emozioni che hanno accompagnato ieri la grande manifestazione tricolore de La Destra a Roma contro il governo Monti. Un corteo entusiasmante e pacifico, come dimostrano gli applausi dei commercianti al nostro passaggio, solitamente invece a saracinesche abbassate quando manifesta la sinistra». È quanto dichiara in una nota Gabriele Limido, capo della segreteria politica de La Destra. «Abbiamo visto unite tante generazioni più e meno giovani a sfilare insieme per riconquistare la sovranità tolta dall'esecutivo delle banche e delle tasse - aggiunge -. In particolare, ha colpito come alla manifestazione abbiano partecipato anche tante persone che a lungo hanno militato nel Msi e in An, e che oggi dopo la diaspora di Fini hanno trovato evidentemente casa ne La Destra di Storace, al quale va un sentito ringraziamento per avere avuto l'intuizione politica e il coraggio di pensare una corteo come quello di ieri».
“La Destra: Robilotta (SR-PdL), PdL rifletta su manifestazione e parole di Storace”
"Invito il gruppo dirigente del Pdl di Roma a riflettere sul successo della manifestazione del partito di Storace che, al di là delle prese di posizioni contro il Governo Monti che non condivido, ha posto una serie di problemi rispetto alla gestione dell’amministrazione capitolina e soprattutto in merito alle prossime elezioni del 2013."


NELLO MUSUMECI
DESTRA: MUSUMECI, IERI SUONATA LA SVEGLIA, ORA IN CAMPO UN GRANDE PROGETTO  (Adnkronos) - «La manifestazione di ieri, voluta dalla Destra, ha dato voce alla rabbia di milioni di italiani vittime di un sofisticato sistema di tortura fiscale. A questa grande fascia sociale occorre dare una più ampia rappresentanza politica e parlamentare. È compito delle varie anime di destra raccogliere, all'indomani dell'imponente corteo di Roma, l'invito a un più vasto progetto che non disperda il patrimonio di una grande tradizione politica italiana». Lo ha dichiarato l'ex sottosegretario al Lavoro e leader de La Destra in Sicilia, Nello Musumeci che è così intervenuto nel dibattito apertosi a seguito della manifestazione del suo partito tenutasi ieri nella capitale. «Le agenzie di stampa rilanciano messaggi importanti -ha aggiunto Musumeci- che non possono cadere nel vuoto, ma da parte di tutti serve ormai concretezza. La vittoria di un progetto politico non si aspetta ma si prepara e, di certo, al di là delle legittime e contingenti attese di ciascuno».

ROBERTO BUONASORTE
(IRIS) ROMA 5 MAR – “Dobbiamo capitalizzare e rappresentare la grande voglia di cambiamento che si e’ levata forte e chiara al corteo dei 20.000 guidato da Francesco Storace che sabato ha sfilato a Roma  sotto le bandiere de La Destra “.Lo dichiara in una nota Roberto Buonasorte consigliere regionale del Lazio e responsabile nazionale dell’organizzazione del partito.“La grande passione civile, la compostezza, la determinazione dei 20.000 in corteo,  sono solo l’inizio di una grande stagione di mobilitazione che vedrà La Destra in piazza in ogni comune d’Italia.Lo faremo – conclude – per dire no al governo delle banche e delle tasse, per dire sì ad elezioni subito, no al governo Monti e sì ad un sistema bipolare dove e’ il cittadino che decide chi governa e non il Palazzo con i vecchi riti della Prima Repubblica “.

DARIO ROSSIN
“Roma ha risposto in manieraimportante alla grande mobilitazione nazionale, contribuendo in mododeterminante ad accogliere una folla che non si vedeva dal 1992, datangentopoli. Tantissimi i militanti della Capitale che hanno preso parte aun corteo ordinato e festante, che ha sfilato per le vie di Roma tra gliapplausi dei cittadini e dei commercianti, mai intimoriti dalla nostra gente.Abbiamo lanciato tante idee e una piattaforma su cuidiscutere con il centrodestra, a significare che il nostro movimento èpropositivo e aperto al dialogo”, lo dichiara Dario Rossin commissario della federazione di Roma Capitale e capogruppo in Campidoglio.

ADRIANO TILGHER
"In 20.000 a Roma. Quella del 3 marzo è stata una giornata stupenda. La Destra è tornata in piazza, a Roma. Ha dimostrato che quando si parla di sociale, quando si difendono i diritti dei più deboli contro le caste di ogni tipo e colore, quando si tutelano gli Italiani e l’Italia in Europa e nel mondo, quando si lotta per riconquistare la sovranità politica, monetaria e militare, quando si vogliono contrastare gli abusi che questo governo sta attuando con la complicità dei partiti che ancora osano definirsi di destra, di centro o di sinistra, esiste un popolo che è pronto numeroso a scendere in piazza. E’ stato un segnale preciso per tutti coloro che hanno a cuore il destino della nostra Nazione; le cose possono cambiare, la politica deve fare la sua parte. Oggi più che mai va creato un fronte unico di tutti coloro che credono nelle grosse potenzialità dell’Italia, nella necessità di costruire uno stato autenticamente sociale, nella difesa del lavoro come fattore essenziale per la dignità della persona, per la tutela della famiglia e per la crescita della comunità nazionale, nella funzione sociale della proprietà privata che nel contempo la legittima, ma la limita nella sua estensione . Intorno a questo numeroso popolo militante si devono aggregare tutti.Serve un nuovo grande movimento nazionale; il popolo c’è e lo ha detto a gran voce, ora è necessario costruirlo su questa nuova e più moderna prospettiva".

STEFANO PEDICA
 “Oramai non c’è più ombra di dubbio: Alemanno è rimasto orfano della destra. Buona parte del suo elettorato gli ha girato le spalle e sabato erano in 20 mila in piazza a chiedere la sua testa”. Lo afferma, in una nota, il senatore dell’Idv Stefano Pedica, che sulla manifestazione organizzata da Francesco Storace ha osservato: “E’ stato un bel regalo per Alemanno veder sfilare per le strade di Roma una destra che prende le distanze da parentopoli, vigilopoli, condonopoli e criccopoli. Storace non ha fatto mistero di volersi candidare al suo posto e Alemanno oramai è sempre più solo. Sabato abbiamo visto nascere una nuova destra, che ha definitivamente scaricato Alemanno. Ora tocca al Pdl interrogarsi sull’operato e sul futuro del sindaco di Roma”.

TEODORO BUONTEMPO
"Ventimila persone in piazza, a Roma, hanno manifestato ieri contro il Governo Monti e per restituire agli italiani il senso dei valori della democrazia, ormai schiacciata dalla cattiva politica e dall’arroganza dei banchieri e dei cosiddetti ‘tecnici’ al potere. Nessun incidente e questo è un risultato straordinario. Il corteo de ‘La Destra’ era temuto, invece si è svolto in maniera del tutto pacifica, ordinata. Notizie di scontri e violenza sono poi arrivati da un’altra manifestazione, organizzata quasi in contemporanea alla nostra, quella dei ‘No Tav’.  La nostra protesta pacifica rompe il muro del silenzio di fronte ad un governo che sta impoverendo le famiglie. Vogliamo soprattutto dare coraggio ai giovani, perchè senza il rispetto della politica non avranno un futuro.Ricollegare la manifestazione di ieri de ‘La Destra’ a quando militavo con i giovani dell’Msi significa che dobbiamo ricominciare. Ma noi siamo uomini pronti al sacrificio. E ‘La Destra’, da oggi, ritorna pienamente sulla scena politica italiana. Non potranno più ignorarci.", è quanto afferma in una nota l'Assessore alla Casa della Regione Lazio Teodoro Buontempo.

LUCIANO CIOCCHETTI
”Come e’ sua consuetudine Francesco Storace non si e’ nascosto dietro un dito. La manifestazione da lui promossa ha raccolto il popolo della destra con le sue opinioni, i suoi valori e spesso provocazioni”. Lo afferma in un comunicato il vice presidente della regione Lazio ed esponente dell’Udc Luciano Ciocchetti. ”In un Paese democratico come il nostro e’ giusto ascoltare con attenzione ogni voce – aggiunge Ciocchetti -. E’ evidente che una manifestazione politica molto partecipata come quella promossa da Storace non puo’ passare inosservata. Insomma pur non condividendo i giudizi su presunti miti e le prospettive di politica nazionale, la Destra e’ certamente un movimento democratico a cui va portato rispetto”, afferma Luciano Ciocchetti, Vice presidente della Regione Lazio in quota UDC.

FABIO RAMPELLI
“Esiste in Italia una forte domanda di destra, di chiarezza, di coraggio, di coerenza, di politica che trova consensi nel partito di Storace e in genere nell’ ex elettorato di Alleanza nazionale, così come al nord nella Lega di Bossi”. E ancora: “Un partito che si fonda sul matrimonio tra un centrodestra e una destra – sottolinea Rampelli – deve preoccuparsi maggiormente di interpretare gli umori e le aspettative di questi milioni di elettori. Non esistono solo i partiti di derivazione democristiana. Storace ieri ha dimostrato che c’è una domanda di cambiamento della politica italiana che viene da destra”, lo dichiara il deputato del PDl Fabio Rampelli.

GENNARO MALGIERI
«Chi fosse tentato, dopo la manifestazione romana de La Destra, di derubricare il movimento guidato da Francesco Storace come residuale ed irrilevante politicamente si sbaglierebbe di grosso. Sbaglierebbero soprattutto gli ex-missini ed ex-An che, smarriti in una crisi identitaria, non hanno ancora compreso che la ricomposizione di antiche fratture è il contributo migliore che potrebbero dare al rafforzamento del centrodestra. Sbaglierebbe anche il Pdl, ondivago e giustamente preoccupato per le difficoltà che deve affrontare, se non tenesse nel giusto conto quanto La Destra oggi rappresenta ed il contributo, non solo elettorale, che può dare. A Storace credo che vada riconosciuto il merito della coerenza e del coraggio politico. Spero che tutte le forze del centrodestra, ed in particolare chi ha fatto parte di An, si impegni per ricominciare un cammino unitario non certo nel segno del nostalgismo, ma di una proposta innovativa», afferma il deputato PDl Gennaro Malgieri.

GIANFRANCO ROTONDI
«I ventimila che hanno sfilato con Storace sono un pezzo di Roma e di Italia di cui il Pdl deve tener conto quali che siano le scelte future», lo dichiara Gianfranco Rotorndi componente dell'ufficio politico del PDL.

FRANCESCO PIONATI
“il successo della manifestazione diStorace faccia riflettere il Pdl su Governo e alleanze. Monti va forte nei salotti europei ma in Italia crescono disoccupazione e povertà”, afferma il segretario nazionale dell'ADC Francesco Pionati.

MARCO DI STEFANO
 “Alemanno ha un problema in più in vista delle prossime elezioni, un bel problema grosso alla sua destra: Storace”, è quanto afferma Marco Di Stefano consigliere regionale PD.

DONNA ASSUNTA ALMIRANTE
«Io sono qui perchè voglio bene a Francesco Storace, lo conosco da ragazzino… Nemmeno sapevo che questa fosse una manifestazione contro il governo Monti, anzi ho l’impressione che non ci sia un governo, io ricordo Berlusconi…». A parlare è donna Assunta Almirante dietro il palco allestito in piazza Bocca della Verità per il comizio finale di Francesco Storace leader de La Destra. La moglie del leader missino risponde con una serie di battute a chi le chiede un commento sull’attuale governo Monti. C’è anche una stoccata nei confronti di Gianni Alemanno: «mi chiedete se conosco Alemanno? Io non so chi sia l’attuale sindaco di Roma, voi lo sapete? Io conosco quello precedente, Veltroni non questo…». (Vam/Col/Adnkronos)

GIULIANO CASTELLINO
CASTELLINO (DESTRA SOCIALE): CORTEO LA DESTRA RINASCITA DELLA DESTRA SOCIALE"Oltre mille militanti della Destra Sociale (ex Il Popolo di Roma) hanno chiuso il corteo di oggi pomeriggio de La Destra (oltre 20mila persone!). Dietro lo striscione "Tecnoribellione", gli slogan più gettonato sono stati "Destra Sociale urgenza nazionale", "Ribellione alla Tecnocrazia" e "La destra che avanza e abbatte la finanza". La Destra Sociale chiede a gran voce un nuovo fronte antiprogressista, fatto da un nuovo e grande Centro-Destra, dove la Destra abbia la "D" maiuscola come la C e possa essere centrale per una nuova stagione di cambiamento politico ed essere avanguardia delle istanze nazional-popolari. Contro una deriva centrista ed un ritorno alla vecchia partitocrazia subito al voto e restituire sovranità al popolo italiano". Queste le parole di Giuliano Castellino, portavoce della Destra Sociale, che aggiunge: "Rivoluzione della politica, ribellione ai tecnici, ritorno alla politica: questo chiede oggi il popolo della Destra Sociale".

Redazione

Aggiungi commento