Mon10142019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: lunedì 14 ottobre 2019
Sono le ore: 03:42
Back Cultura Atmosfere in nero, presentato a Cosenza il libro di Mario Merlino

Atmosfere in nero, presentato a Cosenza il libro di Mario Merlino

  • PDF

04 dicembre 2011

Parterre delle grandi occasione e pubblico attento ed entusiasta alla presentazione dell'ultima fatica letteraria del Prof. Mario Michele Merlino, esponente storico del variegato mondo della destra italiana. L'iniziativa tenuta presso la sala Telesio dell'Hotel Royal è stata organizzata dal giovane Davide Berzan, che ha introdotto i lavori ringraziando l'autore di aver aderito alla manifestazione e ha presentato gli ospiti che hanno relazionato sul libro di Merlino. "Atmosfere in nero", edizioni settimo sigillo, focalizza l'attenzione del lettore sull'uomo.

Cinque novelle che descrivono come dovrebbe essere l'uomo ideale, il vero Prometeo del sentire, un vero testimone dell'Idea sino al suo compimento ed innalzata ad un valore superiore alla vita stessa. L'autore ha illustrato le ragioni del libro ed ha voluto sottolineare come i protagonisti delle novelle, alcuni dei quali, reali e testimoni di vite vissute, siano stati dei coraggiosi dell'anima, a differenza della moltitudine di opportunisti, rimanendo fedeli a se stessi anche con sprezzo della vita e pagando prezzi altissimi. Spartaco Pupo, docente Unical, ha, intervenendo, sottolineato come sussista l'esigenza di una rivisitazione storica sincera e reale di cosa abbia significato nella storia del nostro Paese la destra con le sue tante espressioni e come abbia realmente influito nella società italiana sia negli anni di piombo e sia nell'attualità del presente.

Sergio Strazzulli, dirigente del Pdl e proveniente da una lunga militanza di destra ha rimarcato come il salto generazionale di chi ha vissuto periodi esaltanti che anche con i loro errori erano densi di idealità, siano oggi sconosciuti alla nuova generazione e di come sia necessario ritrovare nuove idealità e nuove spinte emotive. Franco Corrado, dirigente politico con una lunga militanza nella destra ha auspicato, nel suo intervento, un nuovo processo di riunificazione delle varie anime del mondo della destra italiana, dissentendo nei confronti di chi ritiene che tale riunificazione non sia più possibile e sia storicamente orami superata. Domenico Barile, Presidente Field ed anch'esso protagonista di tante battaglie della destra, ha sostenuto che la destra di oggi non può essere rappresentata da chi si vanta oggi di antifascismo tradendo il proprio pensiero.

Vito Fragale ha stigmatizzato la delusione di alcuni protagonisti della nuova destra italiana che si sono adattati ai salotti del "Gilda " romano e che hanno ripudiato in nome del potere e delle poltrone le idealità di un tempo, oggi, per alcuni versi, sempre più attuali. L'autore di "Atmosfere in nero" ha concluso i lavori rispondendo ai quesiti che gli erano stati posti e risaltando il valore delle storie raccontate nelle novelle che compongono il libro anche come tributo nei confronti di chi ha saputo mantenere fede alle proprie idee e alla propria anima. I lavori sono stati moderati dal giornalista Gianfranco Bonofiglio, direttore del quotidiano on line lavocecosentina.it. 

Aggiungi commento