Mon10142019

Last update12:33:00 AM GMT

Oggi è: lunedì 14 ottobre 2019
Sono le ore: 03:16
Back Cronaca Barletta, crolla palazzina. Ragazza estratta morta

Barletta, crolla palazzina. Ragazza estratta morta

  • PDF

03 ottobre 2011

Una vecchia palazzina disabitata nel centro di Barletta, in via Roma, è crollata nella tarda mattinata interessando anche un attiguo laboratorio tessile. Sotto le macerie ci sarebbero cinque persone. Intanto, è stato estratto il cadavere di una ragazza di età apparente tra i 15 e i 20 anni. E' la figlia dei coniugi proprietari del laboratorio tessile, che risultano ancora dispersi. Sul luogo sono al lavoro anche tecnici dell'Eni per fermare la fuga di gas dalle condutture danneggiate dal crollo.

La palazzina crollata fa parte di un gruppo di tre interessate da una ristrutturazione, in pieno centro cittadino. Nei giorni scorsi persone abitanti nelle vicinanze avrebbero segnalato al Comune che si avvertivano scricchiolii e che ritenevano necessario intervenire. Dalle macerie è stata estratta un'auto vuota che evidentemente era solo parcheggiata davanti alla palazzina. Non è chiaro se le macerie abbiano travolto passanti ed eventuali auto in transito. Sul posto sono al lavoro personale del 118, vigili del fuoco, polizia e carabinieri.

Sul posto, tra gli altri, sono giunti il procuratore della Repubblica di Trani, Carlo Maria Capristo con il pm Giuseppe Maralfa. Il crollo della palazzina a Barletta "non è avvenuto per una fuga di gas": lo afferma un portavoce Italgas, l'azienda che gestisce la distribuzione del gas sul territorio cittadino. I tecnici sono sul posto per arginare la dispersione di gas, che si è sprigionata a seguito del crollo, e mettere in sicurezza la zona.

Venerdì scorso i proprietari della palazzina avevano fatto richiesta ai Vigili urbani di un sopralluogo, ritenendo che l'edificio mostrasse cedimenti nella staticità. Lo ha detto, parlando con i giornalisti, il dirigente del settore Lavori Pubblici del Comune di Barletta, arch. Francesco Gianperrini. A quanto si è saputo, tecnici del Comune e i Vigili del Fuoco nella stessa giornata, poche ore dopo la presentazione della richiesta da parte dei proprietari, avevano fatto il sopralluogo comunicando poi agli interessati che era necessaria una verifica tecnica più approfondita e una messa in sicurezza dell'immobile le cui operazioni, sempre secondo quanto si è appreso, sarebbero dovute avvenire nella giornata di oggi.

Fonte: Ansa

Aggiungi commento